28Giugno

2.2 La Bisessualità

La bisessualità è un concetto introdotto da Freud nella psicoanalisi sotto l'influenza di Wilhelm Fliess secondo cui ogni essere umano avrebbe costituzionalmente delle disposizioni sessuali sia maschili che femminili, le quali si ritrovano nei conflitti che il soggetto prova per assumere il proprio sesso (Laplanche pontalis).
Freud mette in grande rilievo l'importanza della bisessualità.

Per quanto riguarda il complesso edipico:

a) essa determina l'esito della situazione edipica: "In entrambi i sessi la relativa intensità della disposizione sessuale maschile e femminile è ciò che determina se l'esito della situazione edipica sarà un identificazione con il padre o con la madre.
E' questo uno dei modi in cui la bisessualità interviene nelle susseguenti vicende del complesso edipico";

b) essa è la responsabile del più o meno completo sviluppo (positivo e negativo) del complesso edipico: "Il complesso edipico semplice non è assolutamente la forma più comune...Uno studio più approfondito rivela di solito un complesso edipico più completo, che è duplice, positivo e negativo, e che è dovuto alla bisessualità originariamente presente nel bambino.
Questo significa che un bambino non ha semplicemente un atteggiamento ambivalente verso il padre, mentre la scelta oggettuale della madre è diretta esclusivamente da una corrente di tenerezza; ma che invece si comporta contemporaneamente come una bambina, mostrando un atteggiamento di tenerezza femminile verso il padre con una corrispondente ostilità e gelosia verso la madre.
E' questa complicazione introdotta dalla bisessualità che rende così difficile pervenire a una chiara visione dei fatti connessi con le primissime identificazioni e scelte oggettuali...
Può persino darsi che l'ambivalenza mostrata nel rapporto con i genitori debba essere interamente attribuita alla bisessualità e che non sia...sviluppata in identificazione per effetto della rivalità";

c) al tramonto del complesso edipico la bisessualità determina la relativa intensità delle identificazioni: "Al tramonto del complesso edipico le quattro tendenze di cui è composto si raggrupperanno in modo da produrre un'identificazione con il padre e una con la madre...La relativa intensità delle due identificazioni rifletterà la preponderanza dell'una o dell'altra delle due disposizioni sessuali di ciascun individuo

Posted in Tesi, Visualizzazioni 5852,

Lascia un commento

Please login to leave a comment. Login opzionale sotto.

Built with HTML5 and CSS3 - Copyright © 1998-2014 Francesco Pepoli