Boswellia

5.0/5 rating 1 vote
  • Boswellia serrata Roxb.
  • Famiglia: Burseraceae
  • Parti utilizzate: gommoresina
Boswellia

Indicazioni

  1. osteoartrite
  2. colite ulcerosa
  3. morbo di Crohn

Interazioni Farmacologiche

farmacovigilanza

Condividi

Propietà

  • antiflogistico
  • Descrizione

    Costituenti chimici: olio essenziale (16%) che contiene soprattutto acidi boswellici (50%); polisaccaridi; ecc.

    Farmacologia: gli estratti di boswellia inibiscono la migrazione leucocitaria e quindi l’infiltrazione dei polimorfonucleati nell’aria flogistica, l’enzima LOX che porta alla formazione dei leucotrieni e l’attività delle elastasi, enzimi coinvolti nei processi infiammatori cronici.

    Clinica: diversi studi randomizzati, in doppio cieco e con placebo, suggeriscono l’efficacia della boswellia nell’osteoartrite (Kimmatkar e coll., 2003), nella colite ulcerosa (Gupta e coll, 2001) e nel morbo di Crohn (Gerhardt e coll., 2001).

    Tossicità: non sono noti effetti indesiderati.

    Modalità d’impiego: la dose giornaliera consigliata è di 900-1200 mg di un estratto standardizzato al 37,5% di acidi boswellici.

     

     

     

    Lascia un commento

    Please login to leave a comment. Login opzionale sotto.

    Built with HTML5 and CSS3 - Copyright © 1998-2014 Francesco Pepoli